Uno sguardo storico sugli abiti da sposa couture di Basaldua

0 6
Le foto che illustrano questo articolo corrispondere ad una mostra monografica di abiti da sposa da Basaldua fatto nel museo costume nel 2011. Naturalmente, a questo punto, non è una novità che problema, ma non ho queste foto per qualche tempo in archivio, stimolante, e vi invito parlare di lei ogni volta che la vedo.
La mostra è stata un omaggio al designer Chus Basaldúa, creatore della compagnia ea sua volta una recensione della sposa haute couture spagnola , Uno sguardo storico a quattro decenni di mutevoli tendenze del matrimonio, ma per me, il gusto personale di ogni sposa. Dopotutto, ogni abito è una creazione unica dove i migliori tessuti, i più squisiti ricami e le conoscenze artigianali sono collocati nell’ordine di ogni sogno.
Fai notare che questi costumi sono stati creati Spose dell’alta società come la principessa Nora del Liechtenstein o Paloma Cuevas (moglie del torero Enrique Ponce), è importante capire che Tradizione e spreco di questi disegni.
Uno sguardo storico sugli abiti da sposa couture di Basaldua
Uno sguardo storico sugli abiti da sposa couture di Basaldua
Abito da sposa in seta selvaggia rosa con manica a farfalla
e gonna a pieghe e coda (Toti Pries, 1982)
Uno sguardo storico sugli abiti da sposa couture di Basaldua
Uno sguardo storico sugli abiti da sposa couture di Basaldua
Abito da sposa con scollo a barchetta realizzato in gazar di seta naturale,
ricamato in filo di seta, colore della pietra e colla plancia.
(María García de la Rasilla, Principessa di Vidin, 1994)

Uno sguardo storico sugli abiti da sposa couture di Basaldua
Abito da sposa realizzato in organza di seta satinata con
Ricami in filo di seta, suthe e pezzi in resina con strass
(Paloma Cuevas, 1996)

Uno sguardo storico sugli abiti da sposa couture di Basaldua
Abito da sposa in razzimir con ricami di seta su rete
Testa d’oro e coda gonfia di taffetà di seta naturale
(Miriam de Ungria, Princess of Tirnovo, 1996)

Uno sguardo storico sugli abiti da sposa couture di Basaldua
Tra i miei preferiti figurano lo splendido abito da sposa Rocio Baez Spinola (2002) e l’abito in crepe di satin naturale di Blanca Pardo (2010). E la verità è che tutti in generale hanno una coda che è più impressionante dell’altra.
E se ci pensi, no. Non è raro vedere questi disegni di basaldúa e vedere le differenze nelle ultime creazioni di haute couture della compagnia, anche con la linea basaldúa di Pret-a-straps di cui abbiamo parlato sul blog. La risposta è in esso Isabel Basaldúa è la direttrice dello studio, la filosofia dell’azienda reinterpretata.
Uno sguardo storico sugli abiti da sposa couture di Basaldua
Uno sguardo storico sugli abiti da sposa couture di Basaldua
Uno sguardo storico sugli abiti da sposa couture di Basaldua
Uno sguardo storico sugli abiti da sposa couture di Basaldua




Uno sguardo storico sugli abiti da sposa couture di Basaldua
Abito da sposa realizzato in Tussor di seta naturale e giacca di broccato
seta dorata, con colletto e polsini in pelle di visone (Claire Quintanal, 2002)
Uno sguardo storico sugli abiti da sposa couture di Basaldua
Abito da sposa in chiffon avorio ricamato stile impero
Rilievo con filo di seta naturale (María José Morales, 2006)
Uno sguardo storico sugli abiti da sposa couture di Basaldua
Abito da sposa in ottomano e pizzo Rebrodé con tagli
di segmenti e collo con precarico (Marina Valera, 2008)
Uno sguardo storico sugli abiti da sposa couture di Basaldua
Uno sguardo storico sugli abiti da sposa couture di Basaldua
Abito da sposa in organza di seta rustica ricamata con filo di seta
con applicazioni in raso e giacca in Razzimir (Belén Bravo, 2010)
Uno sguardo storico sugli abiti da sposa couture di Basaldua

Foto, © Museo del Traje. CIPE. Munio Rodil Ares

Uno sguardo storico sugli abiti da sposa couture di Basaldua